BLOG

Impara a pensare come il tuo cliente: 5 regole

13 Ago 2021, Posted by ilenia in News

Impara a pensare come il tuo cliente

Al centro delle tue strategie: il cliente

 

Il terzo assioma della comunicazione ci aiuta a comprendere come ogni persona possa dare una diversa interpretazione ad uno stesso messaggio: “un modo diverso di punteggiare la sequenza produce un conflitto, perché ogni parlante interpreta il proprio comportamento come conseguenza del comportamento dell’altro e mai come causa.”

L’assioma si riferisce ovviamente al parlato ma possiamo facilmente applicare questi principio anche quando scriviamo. L’importanza di “come scrivere un testo” diviene fondamentale nel momento in cui utilizzo quella comunicazione per farmi conoscere (in caso di Personal Brand), per far conoscere i miei prodotti o la mia impresa.

 

Come scrivere un messaggio chiaro?

Comunicare non è sempre semplice, anzi. Ma esistono alcune linee guida che si possono intraprendere per scrivere un testo chiaro e semplice da comprendere soprattutto per i clienti attuali e quelli potenziali. Ecco allora le prime 5 regole più importanti da seguire se si vuole

 

1. Bisogna partire prima di tutto ponendosi una domanda “Che cosa voglio comunicare? e perchè?”. La risposta alla domanda, può sembrare banale, ma aiuta a organizzare la comunicazione in modo chiaro, ordinato e strategico riuscendo così ad impostare una comunicazione più lineare.

Questa domanda infatti, aiuta a costruire non solo un singolo messaggio comunicativo ma deve essere utilizzata partendo a livello macro, ovvero è utile per impostare tutta la campagna comunicativa dell’impresa. Dopo aver risposto alla domanda, nel macro contesto, ci si può avventurare nel micro, quindi impostare per ogni singolo messaggio una comunicazione lineare e coerente.

 

2. Il punto due è quello più importante: mettiti nei panni del destinatario. Come abbiamo già detto, un messaggio può essere interpretato in diverse maniere a seconda del ricevente, per cui diventa importante mettersi nei panni del cliente.

 

Ma come fare?

E’ necessario studiare il target in modo approfondito, quindi capire/conoscere chi sono i tuoi potenziali clienti: età, genere, interessi ma soprattutto è fondamentale capire i bisogni e le necessità del target, in modo tale da poter veicolare valori e prodotti che riescano a soddisfare questi bisogni o che facciano sentire il cliente più vicino possibile al tuo brand.

Quindi, dopo aver studiato approfonditamente il pubblico e organizzato i contenuti da veicolare, si può iniziare a scrivere dei contenuti rispettando però le prossime regole.

 

3. Evita il gergo tecnico: nella maggior parte dei casi ti troverai davanti un pubblico che non ha la tua stessa conoscenza riguardo al prodotto/servizio che offri. Parti quindi con una comunicazione che possa essere chiara anche a chi è completamente fuori target, con parole semplici, oppure semplicemente spiegando alcuni termini.

Questo aiuterà notevolmente le persone a comprendere il tuo messaggio e di conseguenza riuscirai a conquistare/attirare anche i potenziali clienti, che approcciandosi alla tua impresa sentono di aver compreso ciò che vuoi comunicare e quindi si sentiranno più uniti al tuo brand. Ovvio che, esistono settori in cui il gergo non si può non utilizzare, in questo caso utilizza i termini più conosciuti, utilizzati e semplici, ricordando sempre che il cliente ha il tuo stesso livello di conoscenza.

 

4. Evidenzia i concetti importanti: sembra banale, ma evidenziare i concetti più importanti facilita la lettura del lettore, che riuscirà a comprendere al meglio al tua comunicazione e a recepire come più importanti le informazioni che hai evidenziato. In questo modo è più semplice riuscire a comunicare in modo chiaro un concetto, riducendo la percentuale di fraintendimenti impresa/cliente. Inoltre, come accennato prima, il cliente avendo compreso i tuoi valori e ciò che vuoi comunicare si sentirà più legato alla tua impresa.

 

5. Presta attenzione alla leggibilità dei tuoi testi: testi lunghi e complicati possono portare, anche le persone più interessate, a interrompere la lettura di quel contenuto, soprattutto in un periodo storico cui gli utenti sono bombardati da un’infinità di messaggi e contenuti. Per cui cerca di ridurre e sintetizzare al massimo i tuoi messaggi e dividi il tuo testo in paragrafi di al max 3/4 righe (inserendo uno spazio).

Molti studi, infatti, evidenziano come un testo suddiviso in paragrafi di massimo 3 righe, incrementi la percentuale di persone che conclude la lettura di quel determinato contenuto a differenza di uno stesso testo non suddiviso.

 

Quindi, sono fondamentali i punti 1 e 2, per iniziare a creare una comunicazione sempre più in linea con i pensieri del tuo potenziale cliente e potrai poi usare i punti 3, 4 e 5 per completare al meglio il tuo messaggio aziendale!

 

Non è sempre facile comprendere quali siano i tuoi potenziali clienti e i loro bisogni, per cui puoi richiedere a Microfilla un’analisi completa! Ti aiutiamo a comprendere quali argomenti attirano di più l’attenzione in relazione alla tua azienda e al tuo settore, GRATUITAMENTE!

Compila il modulo qui sotto per ricevere un’analisi gratuita! 👇

 

 

[]
1 Step 1
Previous
Next

Sorry, the comment form is closed at this time.